Egadi, Pantelleria e Lampedusa

Isole Egadi, Pantelleria e Lampedusa in barca a vela

Maret_12.jpg

Materrimo

Pant_002.jpg

Pantelleria

lampedusa-1.jpg

Lampedusa
Il programma di 14 giorni prevede:
1° giorno

Ore 15:00 check-in. Partenza ore 16:00 dal molo sud di Palermo e mini-lezione, a bordo, su:

  1. i cetacei del mediterraneo: specie e sistemi di riconoscimento;
  2. tecniche di avvistamento e foto-identificazione;
  3. distribuzione materiale illustrativo ed informativo;
  4. turni di avvistamento;

inizio avvistamento in rotta verso isola di Levanzo. Arrivo previsto ore 02:00 del secondo giorno. In mattinata giro lungo la costa per ammirare le bellezze naturalistiche.

Levanzo, la più piccola delle Egadi, (ha una superficie di 6 kmq) è coperta da colline che culminano nel Pizzo del Monaco (278 m) che si getta in mare formando coste rocciose tormentate, particolarmente belle nella parte sud-occidentale. La parte settentrionale dell'isola è un susseguirsi di rocciose e ripide e belle calette. Tra Levanzo e la costa siciliana gli isolotti di Maraone e Formica.

2° giorno

Ore 14:00. Partenza da Levanzo per Favignana arrivo previsto ore 15:00.
-turno di avvistamento cetacei.
Escursione per il centro principale dell'isola, il piccolo porto che ha lo stesso nome dell'isola, è situato in una vasta baia dominata dal Forte di S. Caterina (oggi presidio militare), in cima. La cittadina è caratterizzata da due edifici che ricordano ambedue i Florio, l'importante famiglia di Marsala che a Favignana ha favorito lo sviluppo della pesca al tonno: alle spalle del porto Palazzo Florio, edificato nel 1876, e, in fondo alla baia sulla destra, la grande Tonnara, ormai in disuso.

3° giorno

In mattinata escursione presso le più belle e suggestive spiagge e calette. Due sono le spiagge principali da visitare: Cala Azzurra, piccola baia sabbiosa a sud dell'abitato, e l'ampia spiaggia del Lido Burrone, sempre a sud, ma leggermente spostata a ovest. Più spettacolari ed affascinanti sono però le calette rocciose, in particolare la Cala Rossa e la poco distante Cala del Bue Marino. L'aspetto più singolare di questi luoghi è che sono zone di estrazione del tufo, e qui le cave. Nell'altra, metà dell'isola, le più belle sono Cala Rotonda, Cala Grande e Punta Ferro, punto di partenza per gli amanti delle immersioni.
-Durante la navigazione saranno effettuati i turni di avvistamento.La presenza di TURSIOPI, specie costiera abbastanza comune nelle nostre acque, è nota ai frequentatori di quel tratto di mare.

4° giorno
Escursione alle grotte - Il lato ovest della montagna si estende verso il mare formando suggestive grotte. Gli ospiti potranno visitare la Grotta Azzurra (per il colore assunto dall'acqua), la Grotta dei Sospiri, che d'inverno fa sentire i suoi lamenti, e la Grotta degli Innamorati, per le due rocce identiche e affiancate sulla parete di fondo.
5° giorno
Partenza da Favignana per Marettimo. Giro dell'isola in barca – L'escursione permette di scoprire le numerose grotte che caratterizzano la costa e che si aprono su pareti scoscese, tra le quali spiccano la Grotta del Cammello, con sul fondo una spiaggetta di ghiaia, la Grotta del Tuono, la Grotta Perciata, ed in particolare la Grotta del Presepio, così chiamata per le conformazioni rocciose che per l'azione dell'acqua e del vento hanno assunto la forma di statuine di presepio.
-Durante la navigazione per marittimo, osserveremo con attenzione il mare perché, non di rado, si avvistano delfini del genere STENELLA STRIATA, animali pelagici molto giocosi, che arrivano ad una lunghezza massima di mt.2,50.
6° giorno

Partenza in mattinata da Marittimo per Pantelleria attraversando il Canale di Sicilia, arrivo previsto al porto di Pantelleria in tarda serata.
-E qui, al centro del Canale di Sicilia, ci si può imbattere in ogni genere di cetacei. sia di piccola che di grande taglia;
-dai delfini alle BALENOTTERE COMUNI ( sino a 25 mt. di lunghezza ). Mammiferi placidi ed immensi, dal lungo soffio verticale che permette di riconoscerli a grande distanza!
-dai GLOBICEFALI, delfini di grossa taglia, ai CAPODOGLI, il Moby Dik di Melville, che, con la loro capacità di apnea (sino ad 1h 30m ! ) sono in grado di scendere sino a 3000 mt. di profondità!

7° giorno
L'isola di Pantelleria, di origine vulcanica, gode di particolarità sia naturali che culturali con un mare splendido ed i famosi "Dammusi" (tipiche abitazioni dei panteschi) che arricchiscono il paesaggio.
Le località balneari più famose sono "Punta Scauri" zona ricca di acquee sulfuree e lo "Scoglio dell'Elefante", caratteristico per la stretta somiglianza all'animale. All'interno dell'isola è di particolare interesse la visita al lago "Specchio di Venere" la cui denominazione deriva dalla mitologia.
D'interesse culinario vi sono da visitare le "Cantine Buccuram" conosciute dagli esperti per il vino D.O.C. famoso in tutto il mondo.
8° giorno

Isola di Pantelleria. Soste balneari lungo la costa: Karuscia, Campobello, Kattibuali, la riparata cala Cinque Denti, il Laghetto delle Ondine,le sorgenti termali della Cala Gadir e poi, cala Tramontana, il Faraglione e cala Levante. Un cenno a parte per l’incredibile Arco dell’ Elefante, che è il monumento naturale dell’isola. Si continua con cala Rotonda, la Balata dei Turchi, dove è ubicata l’antichissima cava di ossidiana, Nicà, dove le sorgenti termali arrivano quasi a 100 gradi e ancora, Scauri, l’antico approdo romano e la grotta termale di Sateria. Suvaki, Punta Fram, dove le colate laviche hanno plasmato fantastiche sculture naturali, Mursia e cala del Bue Marino. Da non perdere assolutamente il giro dell’isola in barca con visita alle numerose grotte marine, qualche volta maestose come cattedrali, dove all’interno l’acqua riflette colori che vanno dal blu intenso al verde smeraldo.
-Facile incontrare delfini della specie TURSIOPE, in particolare a luglio, con meno turisti, o a fine agosto durante il passaggio del “pesce azzurro” ( tonni, ricciole ed altro..)

9° giorno

Partenza in mattinata per l’isola di Lampedusa, arrivo previsto in serata. II Porto di Lampedusa è costituito da un'ampia insenatura delimitata da Punta Guitgia e Punta Maccaferri, che si suddivide in tre Cale con rive rocciose, due delle quali banchinate che terminano tutte con rive sabbiose.
-Tratto di mare interessantissimo per gli avvistamenti così come descritto in precedenza sull’abbondanza del CANALE DI SICILIA

10° e 11° giorno

Isola di Lampedusa. Periplo dell'isola in barca. La costa bassa e frastagliata è ricca di insenature e calette tra cui spicca a Tabaccara, bellissima baia raggiungibile solo in barca bagnata da un incredibile mare turchino, seguita dalla Baia dell'isola dei Conigli. Si giunge a Capo Ponente, estremità occidentale dell'isola, il panorama si trasforma: la costa che caratterizza tutto il lato nord dell'isola è un'alta parete scoscesa che si affaccia al mare con numerose e suggestive grotte. Subito oltre la bella Baia della Madonnina (cosi chiamata perché se ne ravvisa la forma in una roccia in alto), si incontrano gli imponenti scogli del Sacramento, con di fronte l'omonima grotta molto profonda, e del Faraglione. L'estremità nord-orientale, Capo Grecale, ospita il faro, visibile, di notte, fino a 60 miglia di distanza. Subito oltre Cala Pisana, la Grotta del Teschio "nasconde" una spiaggia di 10-15 m di lunghezza raggiungibile attraverso un passaggio sulla destra.
-Anche qui, non è difficile incontrare TURSIOPI e, perché no, anche tartarughe marine della specie CARETTA CARETTA, così frequente nel Canale di Sicilia.

12° giorno

Partenza nella prima mattinata per Trapani e arrivo nelle prime ore dell’alba del giorno dopo.
Sosta in porto e possibilità di escursione alle Saline di Trapani, Erice, sito archeologico di Mozia, Isolotto Maraone.

13° giorno

Partenza in mattinata per San Vito Lo Capo e arrivo nel primo pomeriggio. Escursione alla Riserva naturale della Zingaro via mare o via terra. Sosta in porto e in tarda serata partenza per il rientro al porto di Palermo con arrivo dopo 4 ore di navigazione.

N.B. Durante la navigazione nel Canale di Sicilia saranno effettuati i turni di avvistamento in dipendenza dalla ragionevole“stanchezza” dei partecipanti.
14° giorno
Sbarco nel porto di Palermo e fine dei servizi.

Costi: Il doppio di una settimana meno il 5% di sconto sulla seconda settimana.

Contattaci al 333 7578008
N.B.
IL PROGRAMMA PUO' SUBIRE VARIAZIONI A SECONDA DELLE CONDIZIONI METEO-MARINE
Materiale consigliato
  • video camera;
  • macchina fotografica con zoom;
  • cappellino;
  • occhiali da sole.